TuttoilMondoèPaese#50 – Ortisei, 18 aprile 2014

Per celebrare i primi cento giorni della presidenza Kompatscher è stata inaugurata la scultura a lui dedicata presso il Monumento Provinciale del Monte Eilemer. In un tempo record il volto del neo presidente entra così a far parte della storia dell’Alto Adige rimanendo scolpito per l’eternità in compagnia del Presidente Silvius Magnago, del presidente Luis Durnwalder e insieme al più antico personaggio della storia altoatesina: il celebre Ötzi, l’uomo del Similaun.

(Continua su Franzmagazine)

Ötzi Superstar: Umberto Tötzi

Uno degli artisti più famosi dell’età del rame, già vincitore del “disco di Rame”. Umberto Tötzi, il musicista venuto dal ghiaccio, migliaia di anni fa divenne una celebrità per aver composto canzoni come “Stella stai”, sostenitore della teoria eliocentrica e “Ti amo” dedicata alla pietra. Pochi giorni fa doveva esibirsi a Trento  un suo discendente dal nome analogo (Umberto Tozzi) ma, una volta saputo dell’esistenza di Tötzi ha deciso di posticipare per ritornare a dicembre più preparato sull’argomento.

 

 

Pagina Facebook Ötzi Superstar

TuttoilMondoèPaese#49 – Curon Venosta, 10 aprile 2000

A cinquant’anni dalla realizzazione della diga e del relativo lago di Resia il futuro del famoso campanile, chiamato ormai da tutti “la torre pendente e sommersa di Resia”, sembra destinato a cambiare.“Svuoteremo il lago e riporteremo alla luce i quattro miracoli del paese di Curon, ingiustamente sommersi. Sembra il minimo per cercare di scusarci per quanto hanno dovuto subire gli abitanti di queste terre” ha dichiarato Edoardo Pompermeier, ex portinaio della Montecatini Edison e attuale bidello della scuola elementare di Glorenza. I miracoli di cui parla Edoardo ovviamente sono la Cattedrale, il Battistero, il Campo Santo e il Campanile, mete privilegiate dei sub di tutto il mondo.

 

(Continua su Franzmagazine)

P.D.B. – Portatore di Bufale

 

 

I social network, uniti ai blog personali, senz’ombra di dubbio hanno aumentato notevolmente la possibilità di leggere notizie provenienti da tutto il mondo. Questa possibilità di leggere notizie è collegata direttamente alla possibilità di condividere tutto ciò che leggono i nostri occhi.

Ma le notizie che leggiamo sono sempre vere?

Secondo l’Accademia della Crusca  il termine bufala deriva da “Menare altrui pel naso come una bufala”. “Vi lasciate mangiar la torta in capo, menar pel naso come le bufale e com’ un asino lella cavezza”.  Il concetto è quindi semplice: se veniamo trascinati da una notizia come se fossimo una bufala trascinata per il naso ecco, siamo caduti in una bufala.

Non tutte le bufale ovviamente sono facili da identificare: quando una notizia viene filtrata da molti mezzi di comunicazione è dura capire se ciò che stiamo leggendo sia avvenuto veramente oppure sia un falso. Il grosso problema è che con l’avvento di Facebook e soprattutto di Twitter le notizie sono diventate sempre più rapide e ognuno sente la voglia irrefrenabile di essere il “primo a condividere”. E questo purtroppo succede anche ai giornalisti che appena vedono in una notizia un potenziale di “catena di interesse social” non fa altro che assumere per buona la notizia per poi pubblicarla sul proprio portale.

Altro discorso è se si vuole condividere un qualcosa per scherzo..

Senza dilungarmi oltre ecco qui presentato lo schema del Portatore di Bufale. Sia chiaro, non è che trovando la notizia su tutti i giornali e su tutti i siti questa debba essere per forza vera, ma almeno aumenta la probabilità. Il fatto è che ormai in molti condividono notizie convinti che siano vere nonostante queste provengano da siti del tipo http://www.notizieassolutamentefalse.it, http://www.stodicendounabufala.com e così via…

 

PS: interessante il blog Bufale un tanto al chilo sempre che non sia una bufala!

PS2: se non condividete con almeno 10 persone morirà una persona nel mondo a causa vostra.

Ps3: sono esenti i portatori di mozzarelle di Bufala

 

Condivisione Bufale

Ötzi Superstar: Papa Rötzinger

Siete convinti che San Pietro sia stato il primo papa della Chiesa Cattolica?

Recenti studi hanno portato alla scoperta del Papa Rötzinger: il primissimo papa. San Pietro non sarebbe quindi altro che un Successore di Rötzinger.

Secondo gli studiosi esisterebbe quindi un Antichissimo Testamento secondo il quale Dio creò l’uomo e la donna a sua immagine e somiglianza. Secondo il quale Eva, la donna del Similaun, mangiò una mela della Val Venosta, peccato originale. Secondo il quale Noèzti raccolse tutti gli animali terrestri su di una gigantesca arca, la barca di Noètzi. Un Antichissimo Testamento Secondo il quale infine Rötzinger fu il primo papa, vescovo della Val Senales.

 

 

Pagina Facebook Ötzi Superstar

Ötzi Superstar: Umberto Bötzi

Il padre di tutti i secessionisti. Colui che 5000 anni fa portò avanti la lotta per dare una netta separazione tra l’età della pietra e l’età del rame. I suoi motti più famosi, rinvenuti su pitture rupestri della val Senales, erano “Rame libero!” e “Pietra ladrona!”.

Famoso inoltre per aver fondato la Lega Nord: la prima lega tra rame e stagno che, se non fosse stato per la prematura scomparsa di Bötzi, avrebbe dato il via ad una nuova era! Prima di lasciarci Umberto lasciò questo messaggio inciso su una pietra con ascia, riferito ovviamente alla notevole resistenza della sua scoperta: “La lega ce l’ha duro!”

 

 

Pagina Facebook Ötzi Superstar

Manifesto per Cababoz Best Of

Ecco il nuovo manifesto Cababoz per la serata del Cuminetti del 10 Maggio.

Diviso a metà tra trento, con la statua di Dante dell’omonima piazza trentina e Bolzano, con la statua di Walher dell’omonima piazza bolzanina. I colori delle due bandiere aiutano ad identificare le due statue.

Cababoz Best Of – 10 maggio, teatro Cuminetti, Trento

 

TuttoilMondoèPaese#48 – Tires, 28 marzo 1986

Dopo un anno dalle polemiche nate a seguito della messa al bando del festival musicale libero, Steinhänge è stato ufficialmente aggiunto alla lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO. Grande festa in Val di Tires, soddisfatta di un risultato che da tempo andava cercando. “Finalmente verrà rivalutata quest’opera da troppo tempo sottovalutata della nostra Provincia” ha commentato il sindaco del Comune di Tires.

Non tutti però gioiscono per questa novità. Judith Gewurzpalunder e il marito Ermanno Pagaluce, presidente e vicepresidente dell’associazione “Cristiani uniti contro il paganesimo”, vedono in questa scelta dell’UNESCO “un ennesimo tentativo di paganizzare il nostro amato Südtirol!” Judith ha poi aggiunto: “Steinhänge è il simbolo del male, del tentativo pagano di sopraffare il Cristianesimo. Oltretutto è da mesi che qualche eretico continua ad appendere rane crocifisse sulle nostre chiese! Disgustoso! Steinhänge sarebbe da distruggere, altro che patrimonio dell’umanità! Patrimonio della malignità semmai!”

(Continua su Franzmagazine)

Ötzi Superstar: Valentino Rötzi

Con l’inizio del MotoGP è giusto ricordare l’antenato di tutti i motociclisti: Valentino Rötzi, il primo motociclista al mondo.

La sua moto, col numero 46, sfrecciava lungo le sterrate strade dell’età del rame.

Le sue ruote in legno hanno attraversato in lungo e in largo le Alpi decine di volte.

Valentino Rötzi, il primo motociclista della storia!

Pagina Facebook Ötzi Superstar