Ötzi Superstar: Mario Götzi

Al minuto 88 della finale del mondiale 2014 Germania-Argentina, la squadra tedesca ha giocato la sua carta vincente: Mario Götzi, un giocatore dall’esperienza decisamente millenaria. Dalla palla di rame, a quella di bronzo, da quella di ferro a quella di cuoio: Mario Götzi ha dimostrato ieri il frutto di millenni di allenamenti. Quale migliore occasione di presentarvi questo personaggio se non quello di celebrare il suo goal vittoria!?

Pagina Facebook Ötzi Superstar

“Vetrina”, il retrocopertina della rivista Accademia

-

Retrocopertina della rivista Accademia, commissionato dall’EURAC.

Tema della Rivista: “Conflitti”. In particolare il sottotema da me scelto è stato quello della situazione in Ucraina, collegandomi all’intervista fatta al giurista Francesco Palermo.

La versione online della rivista la trovate su:

http://webfolder.eurac.edu/EURAC/Publications/Academia/ACADEMIA-online/ACADEMIA-66/index_scalable.html

Nuova grafica AcousticAmore

È finito il restyling di quello che prima era “Acusticamente Amore” e che ora si è trasformato in “AcousticAmore”.

In quella che in principio doveva essere una clessidra ma che poi in corso d’opera si è trasformata in una mongolfiera ci sono gli estratti di tutti i pezzi che verranno suonati al concerto. Quest’immagine in particolare è la copertina del libretto di sala e in futuro sarà la copertina del Cd. Prossimamente uscirà pure il manifesto.

Per info in più sul progetto: www.facebook.com/AcousticAmore

TuttoilMondoèPaese#51 – Bozen, 11 dicembre 1913

 

Dopo più di due anni di ricerche è stata recuperata die Heitere, l’opera più famosa e misteriosa del maestro altoatesino Leonardo da Vinschgau. Il quadro, chiamato in italiano “la Giocondafu rubato il 21 agosto di due anni fa dal museo del Louvre, a Parigi. I sospetti iniziali caddero su un gruppetto di artisti pornografici poco conosciuti, come Guillaume Apollinaire e Pablo Picasso, ma dopo i primi accertamenti fu chiarito il malinteso e le ricerche si diressero verso gli ambienti della malavita parigina.

La svolta alle indagini arriva lo scorso autunno quando il collezionista d’arte bolzanino Alfred Ghererdecide di organizzare una mostra nella sua galleria e, tramite un annuncio sui quotidiani locali, chiede ai privati di prestargli alcune opere di interesse collettivo. Gherer ha ricevuto così una lettera firmataLeonard V. nella quale veniva proposta la vendita della Gioconda a patto che questa tornasse definitivamente in Alto Adige e qui vi venisse custodita perché appartenente al Südtirol perché Leonardo da Vinschgau è Sudtirolese”.

(Continua su Franzmagazine)

TuttoilMondoèPaese#50 – Ortisei, 18 aprile 2014

Per celebrare i primi cento giorni della presidenza Kompatscher è stata inaugurata la scultura a lui dedicata presso il Monumento Provinciale del Monte Eilemer. In un tempo record il volto del neo presidente entra così a far parte della storia dell’Alto Adige rimanendo scolpito per l’eternità in compagnia del Presidente Silvius Magnago, del presidente Luis Durnwalder e insieme al più antico personaggio della storia altoatesina: il celebre Ötzi, l’uomo del Similaun.

(Continua su Franzmagazine)

Ötzi Superstar: Umberto Tötzi

Uno degli artisti più famosi dell’età del rame, già vincitore del “disco di Rame”. Umberto Tötzi, il musicista venuto dal ghiaccio, migliaia di anni fa divenne una celebrità per aver composto canzoni come “Stella stai”, sostenitore della teoria eliocentrica e “Ti amo” dedicata alla pietra. Pochi giorni fa doveva esibirsi a Trento  un suo discendente dal nome analogo (Umberto Tozzi) ma, una volta saputo dell’esistenza di Tötzi ha deciso di posticipare per ritornare a dicembre più preparato sull’argomento.

 

 

Pagina Facebook Ötzi Superstar

TuttoilMondoèPaese#49 – Curon Venosta, 10 aprile 2000

A cinquant’anni dalla realizzazione della diga e del relativo lago di Resia il futuro del famoso campanile, chiamato ormai da tutti “la torre pendente e sommersa di Resia”, sembra destinato a cambiare.“Svuoteremo il lago e riporteremo alla luce i quattro miracoli del paese di Curon, ingiustamente sommersi. Sembra il minimo per cercare di scusarci per quanto hanno dovuto subire gli abitanti di queste terre” ha dichiarato Edoardo Pompermeier, ex portinaio della Montecatini Edison e attuale bidello della scuola elementare di Glorenza. I miracoli di cui parla Edoardo ovviamente sono la Cattedrale, il Battistero, il Campo Santo e il Campanile, mete privilegiate dei sub di tutto il mondo.

 

(Continua su Franzmagazine)

P.D.B. – Portatore di Bufale

 

 

I social network, uniti ai blog personali, senz’ombra di dubbio hanno aumentato notevolmente la possibilità di leggere notizie provenienti da tutto il mondo. Questa possibilità di leggere notizie è collegata direttamente alla possibilità di condividere tutto ciò che leggono i nostri occhi.

Ma le notizie che leggiamo sono sempre vere?

Secondo l’Accademia della Crusca  il termine bufala deriva da “Menare altrui pel naso come una bufala”. “Vi lasciate mangiar la torta in capo, menar pel naso come le bufale e com’ un asino lella cavezza”.  Il concetto è quindi semplice: se veniamo trascinati da una notizia come se fossimo una bufala trascinata per il naso ecco, siamo caduti in una bufala.

Non tutte le bufale ovviamente sono facili da identificare: quando una notizia viene filtrata da molti mezzi di comunicazione è dura capire se ciò che stiamo leggendo sia avvenuto veramente oppure sia un falso. Il grosso problema è che con l’avvento di Facebook e soprattutto di Twitter le notizie sono diventate sempre più rapide e ognuno sente la voglia irrefrenabile di essere il “primo a condividere”. E questo purtroppo succede anche ai giornalisti che appena vedono in una notizia un potenziale di “catena di interesse social” non fa altro che assumere per buona la notizia per poi pubblicarla sul proprio portale.

Altro discorso è se si vuole condividere un qualcosa per scherzo..

Senza dilungarmi oltre ecco qui presentato lo schema del Portatore di Bufale. Sia chiaro, non è che trovando la notizia su tutti i giornali e su tutti i siti questa debba essere per forza vera, ma almeno aumenta la probabilità. Il fatto è che ormai in molti condividono notizie convinti che siano vere nonostante queste provengano da siti del tipo http://www.notizieassolutamentefalse.it, http://www.stodicendounabufala.com e così via…

 

PS: interessante il blog Bufale un tanto al chilo sempre che non sia una bufala!

PS2: se non condividete con almeno 10 persone morirà una persona nel mondo a causa vostra.

Ps3: sono esenti i portatori di mozzarelle di Bufala

 

Condivisione Bufale